Torneo permanente

L’A.D. Firenze Scacchi indice un torneo permanente per tutti i soci e frequentatori del circolo:

  • Il torneo è una iniziativa per promuovere l’attività agonistica ed amatoriale.
  • Le partite devono avere una cadenza minima di  30′ a testa, ma si consigliano partite di almeno 60′ a testa.
  • Gli abbinamenti sono liberi e non predeterminati.
  • Le partite del torneo potranno svolgersi sia nelle sedi del circolo sia in sedi private a discrezione dei partecipanti
  • I risultati delle partite dovranno essere riportate nei registri del torneo nella sede del circolo o comunicati ai responsabili del torneo.
  • Il torneo non ha un termine stabilito (le classiiche principali faranno riferimento agli ultimi 12 mesi)

REGOLAMENTO TORNEO PERPETUO

1. GENERALITA’

Art. 1) Si indice il Torneo Perpetuo di Scacchi dell’associazione sportiva dilettantistica Firenze Scacchi (A.D. Firenze Scacchi)

Art. 2) Al torneo possono partecipare su base volontaria tutti i soci del circolo. Frequentatori abituali del circolo potranno partecipare al torneo dopo valutazione degli organizzatori o del comitato direttivo.

Art. 3) Scopo del torneo e’ promuovere la leale competizione tra i componenti della societa’ e individuare il giocatore piu’ forte della stessa

Art. 4) Responsabili del torneo sono Luca Bariani e Francesco Piantini. Attivita’ primaria dei responsabili saraà collezionare i referti delle partite e curare la pubblicazione dei risultati e della classifica. Referente per la consegna dei formulari, in caso di assenza dei responsabili, è Fabio Poggioli

2. MODALITA’ DI EFFETTUAZIONE DELLE PARTITE

Art. 5) Le partite, di tipo scacchi standard, possono essere giocate al circolo, in privato, o ovunque i giocatori lo ritengano opportuno. In ogni caso e’ necessario che siano soddisfatti i seguenti requisiti:

a) le partite devono essere giocate dal vivo “Over The Board” in un contesto che garantisca la corretta esecuzione delle partite

b) per le partite deve essere previsto un tempo di riflessione per giocatore minimo di 30 minuti senza incremento. Tempi superiori (con o senza incremento) sono ammessi e possono essere decisi partita per partita dagli sfidanti.

c) partite successive tra stessi giocatori devono essere giocate a colori alternati

d) alla fine della partita deve essere consegnato ai responsabili o ai referenti del torneo un referto cartaceo della gara con indicazione del nome dei giocatori, della data di disputa della partita, del tempo di riflessione utilizzato e del risultato. E’ gradita ma non necessaria la consegna del formulario con le mosse giocate.

3. CALCOLO DEL PUNTEGGIO E CLASSIFICA

Art. 6) Sarà cura dei responsabili del torneo collezionare i risultati delle partite, mantenerne lo storico, aggiornare la classifica e pubblicare la stessa presso apposita bacheca della sede sociale.

Art. 7) Il calcolo del punteggio e’ fatto secondo le seguenti regole:

a) Il punteggio complessivo di ogni giocatore partecipante al torneo è  dato dalla somma dei punteggi contro ogni altro singolo giocatore con il quale abbia giocato almeno tre partite.

b) Il punteggio parziale contro ogni altro giocatore viene calcolato come media dei risultati di tutte le partite giocate, assumendo che venga assegnato un punto in caso di vittoria, mezzo punto in caso di patta e nessun punto in caso di sconfitta.

c) Partite piu’ vecchie di dodici mesi non vengono considerate nel calcolo della media.

Art. 8) Gli organizzatori del torneo si riservano di apportare modifiche all’algoritmo di  calcolo del punteggio nell’ottica di migliorarne le caratteristiche. Eventuali modifiche saranno comunicate tempestivamente ai partecipanti al torneo


4. APPENDICE: ESEMPIO DI CALCOLO DEL PUNTEGGIO

Dati tre giocatori A, B e C supponiamo che abbiano effettuato i seguenti incontri:

A ha incontrato B tre volte. Risultati: due vittorie per A e una patta
A ha incontrato C due volte. Risultati: una vittoria per C e una patta
B ha incontrato C quattro volte. Risultati: una vittoria per B, una per C e due patte

*** Calcolo dei punteggi:
A contro B : A 2,5 punti, B 0,5. Punteggio medio (3 partite): A = 0,83 B = 0,17
A contro C : non avendo giocato le tre partite necessarie il punteggio e’ zero per entrambi
B contro C : B 2 punti, C 2 punti. Punteggio medio (4 partite): B = 0,5 C = 0,5

*** Totale e classifica:
Primo A : 0,83
Secondo B : 0,17 + 0,5 = 0,67
Terzo C : 0,5

*** Supponiamo che A e C si incontrino di nuovo e vinca C.
Aggiornamento di A contro C: A = 0,5 punti C = 2,5. Punteggio medio (3 partite): A = 0,17 C = 0,83

*** Nuova classifica:
Primo C : 0,83 + 0,5 = 1,33
Secondo A : 0,83 + 0,17 = 1,00
Terzo B  : 0,17 + 0,5 = 0,67

vedi anche articolo sul nostro blog

Edizione 2010